Giornalisti, che farne?

…Se lavoriamo, produciamo informazioni. Le informazioni sono il “pane” di cui si nutrono i giornalisti. Dunque noi imprenditori siamo in grado di sfamare le news, anzi di generarle. In un mondo in cui ogni nostro passo è raccontato sui Social, diventa importante instaurare una relazione proficua con gli operatori della …

continua a leggere…

Il marketing del gusto

…Il cliente ha bisogno di vivere esperienze sensoriali a 360 gradi. Le grandi catene di abbigliamento ci insegnano come questo concetto possa essere espanso a dismisura: chi entra in un negozio oggi è attirato da un profumo inebriante e riconoscibile; specchi e luce aumentano la percezione del sentirsi accolti; musica …

continua a leggere…

Il pub del Trono di Spade

…Chi l’ha detto che non possiamo rinnovare il nostro locale prendendo spunto dalla realtà… e pure dalla fantasia? Molto spesso auto-limitiamo la capacità di intercettare i gusti dei nostri clienti perché abbiamo paura di essere additati come troppo rivoluzionari. Ebbene, sbagliamo! Ci sono esperienze, sia oltreoceano che in Italia, che …

continua a leggere…

Perché c’è bisogno di un leader?

…. Anche il mondo Horeca ha bisogno di un leader. Anzi, di tanti leader. Osserviamoci attorno, sfogliamo le riviste di settore, passeggiamo per le fiere: è un brulicare di chef e sommelier, critici gastronomici, influencer e ambasciatori del gusto. Noi stessi, in Ristopiù Lombardia, abbiamo arruolato chef e bartender. C’è davvero …

continua a leggere…

CARLO PETRINI

…Ho bisogno di conoscere la storia di un alimento. Devo sapere da dove viene. Devo immaginarmi le mani che hanno coltivato, lavorato e cotto ciò che mangio.

continua a leggere…

Bufale sul cibo, basta!

…Sei un imprenditore, lavori come me nel settore Horeca, hai un bar, un ristorante, un locale? Allora devi assolutamente iniziare a combattere questa battaglia di civiltà: molto spesso i prodotti che commercializziamo e proponiamo ai clienti sono additati come pericolosi per la salute. Ma sono tutte bugie, vere e proprie …

continua a leggere…

Il nemico in azienda

…Quanti nemici ha un’azienda? Tantissimi, dentro e fuori. Uno, però, è pericolosissimo: la disaffezione dei propri dipendenti. Che non dipende da loro, ma da noi imprenditori. Perché ve ne parlo? Perché sono convinto al cento per cento che il fatturato aziendale in crescita dipende, per una buona parte, da persone …

continua a leggere…

Il potere del sorriso

…Forse non te lo ricordi, forse non lo sai, forse non ci hai mai pensato: l’arma più potente che tu hai per conquistare il cliente è il sorriso. Tuo e dei tuoi dipendenti. Il bar e il ristorante svolgono una funzione sociale che molti sottovalutano: per un lasso di tempo …

continua a leggere…

Allarme: clienti infedeli in arrivo

…Leggo sulla rivista Mark up la seguente affermazione: “Il 60,3% degli italiani che si rivolgono alla Gdo (o Dmo, secondo l’acronimo usato da Censis) per fare la spesa alimentare è infedele sia al punto di vendita sia all’insegna della catena: acquista dove più conviene”, tratta da questo articolo, che riassume …

continua a leggere…

Impariamo da Tiffany

…Lo scorso martedì, piazza del Duomo a Milano è diventata tutta azzurra. Non azzurro cielo, ma quell’azzurrino leggero che a tutte le donne fa subito venire in mente il colore del brand Tiffany. E infatti proprio Tiffany stava inaugurando, con un imponente servizio di sicurezza, il suo negozio monomarca in …

continua a leggere…