Ancora con le zavorre stai?!

Carissimo imprenditore, ti voglio raccontare un fatto curioso, che riguarda proprio un tuo collega. Mi è capitato di chiacchierare con un imprenditore che possiede un bar in centro a Milano, molto ben avviato, sempre pieno di clienti.

L’imprenditore era però molto rammaricato in quanto non era riuscito a intercettare un trend dato che non era stato seguito in modo preciso dal suo fornitore.

In sostanza: l’imprenditore aveva intuito che sarebbe arrivato il momento di presentare dei prodotti salati in occasione della colazione.

Il suo fornitore di fiducia non gli aveva dato retta e gli aveva risposto che non aveva elementi per confermare questo trend.

Molto semplicemente cosa è capitato?

Facile.

Il concorrente principale dell’imprenditore, curato da un altro fornitore, è riuscito a inserire panini, pizzette calde, altri prodotti salati per la colazione e il nostro amico ha visto molti suoi clienti spostarsi verso l’altro bar.

L’imprenditore era scoraggiato e mi ha confidato: “Come è possibile? Io passo tutta la giornata in negozio, non posso anche studiare tutte le ricerche di mercato! Un fornitore serve proprio a questo: a dirmi cosa funzionerà e cosa no! Io capisco perfettamente e questa rabbia, e sono davvero molto dispiaciuto”. È proprio in questo modo che i grandi imprenditori faticano a diventare eccelsi, ma non per colpa loro, per colpa di personaggi non all’altezza che li circondano.

Qual è il compito del fornitore?

Vendere certamente ma anche fornire una consulenza.

Vendere, certamente, ma anche formare, aiutare, sostenere, insegnare.

Se un fornitore non se la sente, peggio per lui.

Io, però, come titolare di un’azienda che lavora per i bar e i locali, ho scelto di dare molto di più del prodotto surgelato. Per questo motivo ho creato, con i miei collaboratori, un circolo, che abbiamo chiamato Circolo del Bar Perfetto, nel quale tutti possono trovare informazioni, formazione e specialisti in grado di aiutare su tutte le tematiche che riguardano la gestione del bar.

È arrivato il momento di lasciare a casa il pressappochismo.

È arrivato il momento di abbandonare i fornitori che non ci soddisfano.

Il successo è vicino da raggiungere: non bisogna avere le zavorre!

Se anche tu sei costretto da un fornitore qualunque ad acquistare sempre i soliti prodotti e capisci che stai restando indietro… Smettila e cambia!

Scegli, è nelle tue facoltà!

Sei tu il primo attore del tuo successo.

Non aspettare che siano gli altri a dirti che cosa devi fare.

Chi entra nel Circolo del Bar Perfetto sa perfettamente che gli verranno dati in mano degli strumenti per migliorare il suo lavoro, ma toccherà a lui, una volta rientrato a casa, trasformarli in azione.

Ti ricordi quando a scuola i professori dicevano: “Questa è la teoria, adesso esercitatevi!”.

Ebbene, noi riusciamo a darti sia teoria che pratica, ma le dinamiche del tuo locale sono solo nella tua testa e nel tuo cuore.

Chiama subito il tuo consulente di fiducia di Ristopiù Lombardia e cerca di capire con lui se possiedi i requisiti per entrare nel Circolo del Bar Perfetto: nel caso tu li possedessi, non perdere un solo secondo, ad aspettarti ci sono dirette esclusive colloqui one to one con personaggi di rilievo, formazione specifica sui temi che ti interessano.

Parti alla grande in questo 2020, è il momento di prendere il volo!

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *